Lun07162018

Last updateDom, 15 Lug 2018 10am

Governo incapace di proteggere il made in Italy

GEGE' DE PALMA - Il disagio è palpabile in ogni angolo del mondo, dove imprenditori capaci si trovano a dover competere con un mondo non solo globalizzato senza criterio ma sopratutto imitato senza successo a tutto svantaggio dei consumatori più esigenti.
Il made in Italy, frutto del sacrificio dei nostri predecessori dall'immediato dopo guerra in poi, è giunto sin alle soglie del terzo millennio con adeguato prestigio.
Con il Governo Renzi non è più nelle mani dei soli italiani, infatti, in tutto il mondo ci sono stranieri che ci imitano, che utilizzano il nostro prestigio come spot per attrarre a se consumatori sprovveduti che mai potranno giudicare con equità prodotti e servizi di matrice realmente italiana.
Accade nei ristoranti italiani che non hanno personale italiano a Londra come  a New York, , nelle aziende che riportano il marchio made in Italy ma che di italiano non hanno nulla nel loro processo produttivo se non , e solo grazie al non intervento dei governi di sinistra da Monti a Renzi, piccoli lavoretti di rifinitura, accade nelle aziende  tessili  come pure per ogni azienda con sede all'estero predisposta all'imitazione fedele dei nostri prodotti migliori, prosciutto di Parma, parmiggiano reggiano, olio d'oliva extra vergine e tanti altri.
Questo atteggiamento non è però stato capace di frenare la domanda di prodotti artigianali di alta qualità, perchè artigiani fedeli al lavoro fatto a regola d'arte esportano prodotti che sono impossibili da imitare, accade in Svizzera per i panettoni prodotti artigianalmente da Pietro Cappelli nel Canton San Gallo, per i taralli pugliesi prodotti dalla Delizie Italia di Molfetta entrati di diritto nella grande distribuzione del Canton Ticino esempio di artigianato di alta qualità con solo ingredienti prodotti in Italia, come pure per tanti prodotti del sud Italia, veri gioielli per il mercato estero che non vuole l'imitazione a basso costo ma crede nell'importazione diretta dell'italianità di qualità.
Proteggere il made in Italy dovrebbe essere il prossimo obiettivo da raggiungere con celerità perchè in un mondo, come quello odierno, veloce e sempre più veloce, una maggiore politica protezionista non potrebbe che giovare sia per le esportazioni che per lo sviluppo aziendale italiano nei paesi esteri.

comments