Lun09242018

Last updateSab, 22 Set 2018 11am

Anche la Lega sostiene i tanti Consiglieri che pretendono la discussione del Caso Giacchetta

Ecco il comunicato:
La Lega Nord Estero Svizzera appoggia la richiesta di un terzo dei Consiglieri del Cgie affinche' venga discussa in Assemblea Plenaria la vicenda dei truffati dall Inca Cgil in Svizzera. Esprime inoltre il proprio sdegno per la protervia e la chiara volontà del PD Estero di insabbiare la vicenda , oltremodo fregandosene delle vicende umane delle vittime truffate da un loro dirigente (ex presidente Comites). Allo sdegno si aggiunge la vergogna per i parlamentari del PD eletti in Svizzera e in Europa , che nulla hanno mai fatto di concreto per aiutare le vittime.

comments

IDV e il caso Giacchetta al CGIE

Italia dei Valori Estero appoggia la richiesta di un terzo dei Consiglieri del CGIE affinché si discuta il Caso Giacchetta nel corso dell'Assemblea Plenaria del CGIE della prossima settimana. Al di là di caratterizzazioni politiche, gli anziani emigrati di Zurigo truffati meritano solidarietà ed aiuto soprattutto da parte degli organismi di rappresentanza degli italiani all'estero. Noi di IDV Estero vogliamo dare il buon esempio: ai coraggiosi difensori dei diritti dei nostri concittadini, abbandonati dalle istituzioni sia italiane che svizzere, non mancherà mai il nostro sincero sostegno.
Pasquale Vittorio
Segretario IDV Estero
Coordinatore IDV Germania

Leggi qui:  http://www.italiadeivalori.de/it/notizie/201-caso-giacchetta.html

comments

Neri dà i numeri... ma sono sbagliati

Secondo il Comitato Cuperlo Esteri
Luciano Neri, referente della mozione Renzi nel Comitato per l'estero, in una nota per la stampa, ha contestato i dati dello scrutinio all’estero forniti dal Responsabile organizzazione del PD Davide Zoggia, che dava Cuperlo al 47,5% e Renzi al 32,5, Pittella al 9% e Civati l’11%.
Neri, a nome del Comitato Renzi, afferma che i dati reali in suo possesso sono
i seguenti:
“Totale votanti all’estero: 1865
Renzi, voti 816 ( 43,8% )
Cuperlo, voti 907 ( 48,6% )
Civati, voti 207 ( 11,9% )
Pittella, voti 174 ( 9,3% )”
Purtroppo, la somma dei voti che Neri attribuisce ai singoli candidati dà un totale di 2104 voti, 239 in più rispetto al totale che lui stesso fornisce.
E, ancora, la somma delle singole percentuali fa 113.6%, chiaramente impossibile.
I dati di Neri, quindi, risultano completamente sbagliati e alimentano solo inutili e dannose polemiche per tutto il PD, che si vede così squalificare agli occhi degli osservatori esterni e dei suoi stessi militanti che non capiscono come si possa incorrere in così vistosi errori.
Zoggia, invece, ha fornito i dati corretti, semplicemente privi di soli due seggi per i quali, come lo stesso Neri scrive nel suo comunicato, è stato chiesto un chiarimento e si è in attesa di un pronunciamento del Comitato per il Congresso all’estero.
Questo è quanto risulta alla mozione Cuperlo che, in ogni caso e in qualsiasi direzioni si pronunci il Comitato per l’estero, ha vinto il congresso tra i nostri iscritti nel mondo. E che, comunque, chiede a tutti i militanti e sostenitori di ogni mozione, maggiore prudenza nelle dichiarazioni esterne e interne al Partito al fine di cautelare il lavoro e il patrimonio politico, etico e solidale che rappresenta il PD nel quale ci ritroveremo tutti insieme anche dopo l’8 dicembre.

comments

Caso Giacchetta: Richiesta ufficiale a Carozza da più di un terzo dei Consiglieri CGIE

Il Consigliere del Canada, Avv. Carlo Consiglio, ha inviato la seguente comunicazione al Segretario Generale del CGIE, Elio Carozza:
Caro Segretario,
come sai sono stato promotore di una raccolta di adesioni per porre all’O.d.G. della prossima plenaria il seguente capo:
“Connazionali italiani in Svizzera truffati da un dirigente Ente di Patronato. Discussione e provvedimenti”.
Hanno aderito a tale mia richiesta i seguenti colleghi:
  1. Consiglio Carlo
  2. Ferretti Gian Luigi
  3. Della Nebbia Walter
  4. Mollicone Nazzareno
  5. Montanari Mauro
  6. Pascalis Francesco
  7. Romanello Marcelo
  8. Sorriso Augusto
  9. Siena Primo
10. Gazzola Mariano
11. Erio Carlo
12. Castellani Paolo
13. Di Giovanni Alberto
14. Pinto Gerardo
15. Laspro Antonio
16. Araldi Mario
17. Bertali Alberto
18. Petruzziello Walter
19. Buttazzi Ricardo
20. Santellocco Franco
21. Bosio Mario
22. Pinna Riccardo
23. Nanna Giuseppe
24. Canepa Giacomo
25. Fatiga Franco
26. Causio Rita
27. Marozzi Domenico
28. Romagnoli Massimo
29. Saporito Learco
30. Toniut Adriano
31. Collevecchio Nello
32. Di Martino Ugo
33. Zoratto Mario
In vero Tu hai già indicato nell’agenda un argomento più o meno simile. ponendolo all’ultimo punto, addirittura dopo le varie ed eventuali.
Così come fatto significa vanificare la nostra richiesta ed è sintomatico di una assoluta mancanza di rispetto nei confronti di chi ha chiesto, per non dire di peggio.
Ti sarei grato, pertanto, se volessi indicare l’esatto capo all’O.d.G. come da noi richiesto e di porlo in discussione in un momento diverso da come fatto. Ti ripeto, per il rispetto dovuto a chi Ti ha fatto richiesta che poi rappresenta piu’ di un terzo del C.G.I.E.
Nel rimanere in attesa, Ti saluto cordialmente.
Carlo Consiglio
Toronto, 20 novembre 2013    

comments

Carozza: scherzi da prete al CGIE o intollerabile prepotenza?

Ma chissà che non rida bene chi ride ultimo? Ammesso che ci sia qualcosa da ridere sulla tragedia delle vittime della truffa
GIAN LUIGI FERRETTI - Un terzo  (per ora)   dei Consiglieri del Cgie ha firmato la richiesta di Carlo Consiglio di mettere all'Ordine del giorno dell'Assemblea generale di fine mese il punto: "Connazionali in Svizzera truffati dal dirigente di un Ente di Patronato. Discussione e provvedimenti" e quindi, essendo le firme  già molto superiori a quelle richieste dall'art. 2 comma 1 del Regolamento, al Segretario generale non restava altra scelta che iscrivere il punto all'ordine del giorno.  
Ma Elio Carozza, evidentemente convinto che il Cgie sia roba sua e di essere quindi al di sopra delle regole, ha reagito malissimo ed ha risposto con uno scherzo di pessimo gusto, chissà come rideva mentre lo metteva in atto.
Chi frequenta il Cgie sa che al venerdì, ultimo giorno dei lavori, i partecipanti man mano se ne vanno per raggiungere i propri aerei, tanto che quando si arriva agli ultimi punti dell'Odg regolarmente la sala è semivuota e viene a mancare il numero legale.
Che si è inventato allora il buon Carozza. Ha inserito all'ultimissimo punto (addirittura dopo le varie ed eventuali!!!):  "Caso Giacchetta a Zurigo: solidarietà ai 47 connazionali coinvolti nella truffa". Chissà come avrà stabilito sarebbero solo 47  i truffati, che lui preferisce chiamare "coinvolti", termine utilizzabile sia per il carnefice che per la vittima.
Che gran furbata, deve avere pensato mentre invece si tratta di una provocazione cattiva perpetrata con arroganza, scherno ed assoluto disprezzo per le regole e per una parte consistente del CGIE.
Vedo già la scena: mentre i pochi rimasti sono già in piedi intenti ad infilarsi i cappotti, Carozza al microfono:"Attenzione un attimo - ultimo punto, solidarietà ai coinvolti nella truffa di Giacchetta - Va bene, solidarietà data - Buon rientro a tutti".
E' lo stesso Elio Carozza che ha un profilo sul sito del Partito Democratico nel quale ha scritto: "Dal 2001 al dicembre 2012 sono stato Presidente dell’INCA Belgio. Da sempre impegnato nella difesa e nel progresso degli emigrati italiani all’estero e per l’integrazione delle nuove generazioni nelle realtá particolari in cui si trovano a vivere". Proprio così: "sempre impegnati nella difesa degli emigrati italiani all'estero".
Comunque se Carrozza si fa grasse risate per la sua trovata, i firmatari della richiesta non si divertono affatto e preannunciano che metteranno in atto tutte le azioni possibili, di tutti i generi, perché vengano rispettate le regole e venga posto all'Ordine del giorno il punto come formulato dai richiedenti ("Connazionali in Svizzera truffati dal dirigente di un Ente di Patronato. Discussione e provvedimenti"); inoltre pretendono che venga previsto un tempo congruo (almeno un'ora) per la trattazione e la discussione.

comments