Mer07182018

Last updateDom, 15 Lug 2018 10am

Un giovane Coordinatore del MAIE a Copenaghen

La Coordinatrice del MAIE Europa, Anna Mastrogiacomo, su segnalazione di Grazia Mirabelli, Coordinatrice del MAIE in Danimarca e di Gian Luigi Ferretti, ha nominato Biase Liguori Coordinatore del MAIE a Copenaghen.
Biase Liguori è uno dei tanti giovani italiani all'estero schifati dal ministro del lavoro Poletti. Originario della Basilicata, dopo 4 anni in Finlandia, dal 2007è residente in Danimarca, dove si è sono laureato presso la Technical University of Denmark (DTU) in Environmental Engineering (Ingegneria Ambientale).
Ad Ottobre del 2016 ha concluso un dottorato di ricerca su "Nanomateriali e valutazione di rischio per la sicurezza sul lavoro”, progetto che ha visto la collaborazione tra il DTU e il Danish Centre for Nanosafety presso il National Research Center for the Working Environment.
Attualmente sta lavorando anche a “Made by Italians”, un progetto per far scoprire l’autenticità della tradizione italiana all’estero. Attraverso un marchio di riconoscimento che identifica e distingue le attività come “veramente fatte da italiani”. “Made by Italians” ha come scopo la creazione di un network di professionisti e di una community aperta a chiunque voglia essere informato sulle attività svolte da italiani all’estero. Made by Italians intende diventare una guida affidabile che permette di orientarsi facilmente nella fitta rete delle offerte, aiutando gli utenti a trovare esattamente quello che si sta cercando, che sarà made by italians: senza giri di parole, davvero fatto da italiani.
"Trovo molto stimolante poter contribuire attivamente al miglioramento della condizione degli Italiani nel mondo" - ha dichiarato nell'accettare l'incarico - "Per cui mi metto volentieri in gioco e sono ben lieto di offrire il mio contributo in termini di conoscenze e competenze".
Biase Liguori è anche Consigliere del COMITES di Copenaghen e recentemente ha organizzato una riuscitissima festa di Natale per i connazionali nella terra della Sirenetta.

comments