Mar10162018

Last updateSab, 22 Set 2018 11am

La struttura MAIE della Romania è pronta per il Congresso Europeo dell’11 Giugno a Bucarest

Lo hanno constatato Anna Mastrogiacomo e Gian Luigi Ferretti nel corso della loro missione. Si attende di celebrare la vittoria del primo cittadino italiano a ricoprire una carica politica elettiva in Romania, l’imprenditore e Coordinatore del MAIE Alessandro Petta
di FRANCESCA BOGARIN
- Una missione di due giorni in Romania di Anna Mastrogiacomo, Coordinatrice del MAIE Europa, e Gian Luigi Ferretti per due scopi: preparare il Congresso europeo dell’11 Giugno a Bucarest e appoggiare la candidatura del Coordinatore del Movimento a Prahova, Alessandro Pietta al Consiglio comunale di Vălenii de Munte.


SENATO
Il Coordinatore nazionale del MAIE Romania, Gaetano Vernarelli e dal Coordinatore di Ilfov, Giovanni Baldantoni, il Coordinatore di Bucarest, Simone Lentini, il Coordiunatore di Olt e Dolj, Vincenzo Gaudino ed il Coordinatore di Prahova, Alessandro Pietta hanno accompagnato i dirigenti del Movimento al Senato nel Palazzo del Parlamento, l’imponente edificio che, con una superficie di 350.000 m², il secondo edificio più grande del mondo dopo il Pentagono.

PALAZZO ITALIA
E’ seguita una visita a Palazzo Italia, la struttura  creata da Giovanni Baldantoni sul lago Fundeni a 15 minuti dall’aeroporto internazionale di Bucarest che, con una superficie di circa 2.000 mq, si sviluppa su 4 piani e mansarda. Si tratta di un importante punto di incontro nelle relazioni commerciali fra Italia e Romania con i suoi saloni per eventi, spazi espositivi, uffici, sale conferenze.  Qui c’è il miglior ristorante italiano in Romania, che si chiama ORIGINI LUCANE (quelle sia di Baldantoni che del cuoco Rocco).

PIETTA GLASS WORKING
A Vălenii de Munte, a circa un’ora e mezza da Bucarest, Alessandro Pietta, ora quarantenne, ha crato un’azienda leader nella produzione di vetrate isolanti ed in particolare facciate strutturali, oltre che di vetri speciali per arredamenti, per il settore navale ecc.
La Pietta Glass Working, nel corso dei suoi 15 anni di attività,  ha conosciuto uno sviluppo costante ed oggi sta completando il suo quinto impianto produttivo. L’investimento totale è stato di 18 milioni di euro e vi lavorano 600 persone.
Pietta ha mostrato ai visitatori i vetri attualmente in lavorazione e destinati alla London Hall ed alla nuova sede di Gucci a Milano, ma ha anche spiegato che l’esportazione dei suoi prodotti avviene in molti Paesi di tutti i continenti.
Pietta sta italianizzando Vălenii de Munte. Ha cominciato con la creazione di Caffè Italia, un ristorante straordinariamente elegante e spazioso e in costruzione c’è un albergo sempre in stile italiano.

IMPEGNO POLITICO
Il padrone della più importante azienda della città, dove lavorano 600 persone, potrebbe isolarsi nella sua bella casa sulla collina. Ma Alessando è culturalmente figlio della tradizione rinascimentale italiana e gli piace impegnarsi, “metterci la faccia” come fece in occasione dell’elezione del Presidente della Romania quando fece affiggere dei mega striscioni con la scritta in romeno “Alessandro  diPietta appoggia Klaus Iohannis” ; Johannis era il candidato del Partito Nazionale Liberale dato per grande sfavorito nei confronti del candidato socialista, appoggiato anche da Renzi, al quale i sondaggi arrivavano ad attribuire il 70% dei consensi. Finì che vinse il candidato di Pietta e perse quello di Renzi.
E rieccolo in battaglia il nostro Pietta. Il 5 di giugno si vota per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Vălenii de Munte e Alessandro ritiene, per una serie di motivi, che ci voglia un cambiamento. Questa volta non si limita a scegliere le persone che ritiene più adatte ma si mette in gioco in prima persona candidandosi al Consiglio comunale. Potrebbe essere il primo cittadino italiano a ricoprire una carica elettiva in Romania.

APPOGGIO DEL MAIE
Il MAIE è corso con entusiasmo a dargli una mano. Sul palco di un grande evento elettorale, oltre a senatori e deputati del Partito Nazionale Liberale, al fianco di Alessandro Pietta c’erano anche Anna Mastrogiacomo e Gian Luigi Ferretti, che ha parlato al pubblico chiedendogli di dividere con lui l’orgoglio per un connazionale che ha portato in quella zona investimenti, ricchezza e lavoro. Poi, come gli era stato richiesto, è passato ad illustrate il tema dell’impiego dei fondi strutturali europei in campo agricolo e turistico in Romania.

CONGRESSO DEL MAIE EUROPA
Ora tutto il MAIE spera di potere celebrare la vittoria di Alessandro una settimana dopo le elezioni, l’11 Giugno quando si celebrerà proprio a Bucarest il Congresso del MAIE Europa, al quale finora hanno assicurato la loro presenza un centinaio di dirigenti del Movimento di bel 23 Paesi.

comments