Ven08182017

Last updateMer, 09 Ago 2017 10am

Il MAIE in Germania per la promozione del Made in Italy

Anna Mastrogiacomo, Coordinatrice del MAIE Europa è stata presente all'Opening Day dell' “Eden Event & Catering” su invito di Elena Cinquegrana, Coordinatrice  del MAIE a Heilbronn e molto attiva anche nella zona di Ludwigsburg.
Una serata tutta targata Made in Italy con protagoniste Rosaria Langella e Antonietta Napolitano in un connubio perfetto di arte e sapori gastronomici.
Rosaria Langella, da perfetta padrona di casa, ha illustrato gli allestimenti per ogni occasione. Il Buffet, rigorosamente italiano, ha soddisfatto i palati dei numerosi partecipanti, Questa nuova opportunità ha fatto apprezzare la nostra cultura enogastronomica, oltre che ai nostri connazionali, anche agli amici tedeschi e non solo, tanto che non pochi non hanno perso al volo l'occasione per aggiudicarsi le prenotazioni tra le tante offerte proprio in occasione dell’Opening Day.
Il MAIE sostiene ogni iniziativa di sviluppo e promozione del vero Made in Italy e se ne fa portavoce sia in Italia che oltreconfine perchè oltretutto, promuevendo i prodotti italiani, si creano opportunità di lavoro.
Rosaria Langella e Antonietta Napolitano si sono fatte promotrici di questo con grande coraggio, grande sacrificio e soprattutto con tanta passione come solo grandi donne e capaci imprenditrici sanno fare. 
Rosaria Langella, che è l'ideatrice del progetto Eden, ha rappresentato l'Italia in più parti del mondo per grandi società come Italian Investiment con sede centrale a Roma, per la quale ha aperto filiali in Norvegia, in Germania Est e a Londra oltre che in nord Italia. Inoltre ha partecipato e collaborato a molte importanti attività: l'apertura adell'Hotel JHD a Castiglione delle Stiviere, l'apertura della linea G.T. Gusta in Tempo a Mantova e gli Street food Gustoso, la Join Vesuvio Campania a Napoli, il Gambero Rosso a Roma per l'apertura del miglior pizzaiolo d'Italia Ciro Salvo. E' stata incaricata per lavorare al progetto Terra Mea alle falde del Vesuvio e per l'aperttura della linea Signorelli a Tønsberg, la città più antica della Norvegia.
Antonietta Napolitano è un'affermata ristoratrice di successo con Bella Napoli a Tamm assieme al marito, Rosario Franciamore.
Anna Mastrogiacomo ha ringraziato Elena Cinquegrana per l’invito accolto con entusiasmo ed ha augurato buon lavoro a Rosaria Langella e Antonietta Napolitano per  il loro  percorso lavorativo, complimentandosi, a nome di tutti gli italian,i per l’impegno e la passione profusi nella a promozione dei nostri prodotti e del nostro Made in Italy.

comments

Francesca Alderisi in USA

La popolare conduttrice televisiva alla 72. parata del Columbus Day di New York ed a Wahington D.C. per il Gala Weekend della NIAF
Per Francesca Alderisi, popolare conduttrice televisiva da anni impegnata nel raccontare le storie di vita degli italiani nel mondo, sarà la nona partecipazione alla parata del Columbus Day di New York. 
Durante la più importante parata italiana al mondo, che si svolgerà lunedì 10 ottobre 2016 sulla Fifth Avenue, come ogni anno in questa occasione, Francesca Alderisi incontrerà tantissimi telespettatori di Rai Italia.
“Un appuntamento che porto nel cuore poichè rappresenta l’occasione per abbracciare dal vivo tanti italiani che mi seguono con affetto da molti anni”.
Venerdì 7 ottobre, Francesca Alderisi riceverà a Paterson, nel New Jersey, il tricolore italiano durante la cerimonia della consegna della Bandiere organizzata dall’Associazione Pan American Park.
 “Un’emozione immensa essere stata scelta come rappresentante dell’Italia per ricevere questo significativo riconoscimento”.
L’incontro con la comunità italoamericana proseguirà a Washington D.C. con la partecipazione al 41° Gala Weekend organizzato dalla NIAF, National Italian American Foundation.
Domenica 16 ottobre, Francesca Alderisi e Suor Myriam Castelli, conduttrice ed autrice del programma di Rai Italia "Cristianità” dopo la celebrazione della Messa in lingua italiana nella Chiesa del Santo Rosario di Washington D.C. incontreranno la comunità italiana presso la sede di Casa Italiana per un momento di dialogo con la collettività.
“ Per me è un grande privilegio potere incontrare i nostri connazionali dal vivo per il mondo e non solo raccontare le loro storie in tv. Ritengo infatti che sia importantissimo per chi si occupa di italiani nel mondo ed italianità, conoscere da vicino la realtà di chi ha lasciato l’Italia, in passato o più recentemente. Storie apparentemente diverse accomunate dallo stesso unico filo conduttore: l’amore per il proprio paese".

comments

Il MAIE alla Fiera di Stoccarda

La Coordinatrice europea del MAIE, Anna Mastrogiacomo, ha visitato la Fiera di Stoccarda, ospite  di imprenditori italiani, validi ambasciatori del Made in Italy ed ha avuto modo di constatare che gli stand con prodotti tricolore sono i più visitati, sia per quanto riguarda INTERGASTA (fiera internazionale specializzata per catering di alberghi, ristoranti, pasticceria e caffetteria) che GELATISSIMO (fiera dedicata alla produzione artigianale del gelato).
La Coordinatrice del MAIE si è soffermata a parlare con i vari espositori in rappresentanza di molte ditte italiane.
Allo stand AROMAITALIA, dove si poteva gustare, dal banco affollatissimo, il gelato dal gusto fresco e fragrante, pastoso e delicato che dà l'idea della frutta della nostra terra, la Mastrogiacomo ha avuto occasione di incontrare il dirigente del MAIE di Berlino Miguel Di Benedetto, che con grande professionalitá forniva consulenza ai tanti altri imprenditori interessati.
Molto apprezzato anche lo stand della pasticcereia DOLCE SALATO di Tübingen, che sfoggiava delle vere e proprie opere d'arti, dolci e salate, tutte rigorosamente di stampo italiano.
Ma comunque supergettonati anche tanti prodotti italiani, dal caffè alla pasta, alla pizza.
"E' stata una giornata faticosa" - ha dichiarato Anna Mastrogiacomo - "ma sono felice dei tanti incontri. Il MAIE non perde mai occasione di essere presente a supporto del Made in Italy".

comments

La Boschi in Sud America

La donna più potente del governo lunedì 26 sarà in Argentina, in Uruguay e in Brasile per una serie di incontri istituzionali e di conferenze. La prima tappa sarà a Buenos Aires dove sarà ricevuta dal Jefe de Gabinete de Ministros, Marcos Pena, alla Casa Rosada. Vedrà poi per una colazione di lavoro alcuni imprenditori italiani, quindi si recherà al Teatro Coliseo per un appuntamento con la comunità italiana.
Seguiranno visite al Parlamento e incontri dello stesso tenore a Montevideo, Porto Alegre, Brasilia e San Paolo.

comments

CANADA. RESTRIZIONI SUI VISTI A PARTIRE DAL 15 MARZO 2016

ANGELO PARATICO - Il Canada ha quietamente introdotto delle restrizioni per l'entrata di visitatori stranieri, che fino a ora sono stati esentati dal richiedere un visto.
Dunque tutti i cittadini Comunità Europea, a partire dal 15 Marzo 2016, dovranno chiedere un ETA (Autorizzazione Elettronica di Viaggio).
L’ETA è collegato elettronicamente al passaporto ed è valido per un periodo di cinque anni o fino alla scadenza del passaporto, a seconda di quale eventualità avvenga per prima. Tale requisito non viene richiesto per chi entra in Canada via terra e via mare, ma solo per via aerea.
Per fare una richiesta di ETA è necessario un passaporto valido, una carta di credito e un indirizzo di posta elettronica. Il costo per la richiesta di ETA è di 7 dollari canadesi e varrà per 5 anni.
E' difficile non credere che l'introduzione di tale nuova pratica burocratica non sia collegabile agli atti terroristici, soprattutto quelli avvenuti in Francia, dove dei cittadini francesi hanno compiuto delle stragi motivate dal fanatismo religioso.
La richiesta di un ETA consentirà un più agevole monitoraggio di chi entra nel Paese, anche per brevissime visite.

comments

Le “Stelle del Sud” compiono 5 anni

Non poteva mancare il supporto del MAIE
Sabato 23 aprile il gruppo folcloristico “Stelle del Sud” di Esslingen ha festeggiato  5 anni di esistenza con una grande serata a Wernau a sud di Stoccarda.
Non poteva mancare l’appoggio degli esponenti del Maie che, inviatati dal Presidente del Gruppo Paolo Elia, hanno partecipato con entusiasmo.
Il coordinatore Europeo del Maie Anna Mastrogiacomo con Giosué Giuseppe (Coordinatore del Baden-Württemberg) e  Dario Losciale (Coordinatore di Stoccarda) hanno presenziato alla festa portando il loro sostegno al gruppo. La sala era strapiena e il gruppo si è esibito con alcuni pezzi del loro repertorio folcloristico ad un livello amatoriale tale che niente ha da invidiare ai professionisti. Si percepiva un’aria di assoluta complicità tra loro evidenziando che  a legarli non era solo la passione del folclore a anche la loro straordinaria amicizia fatti di stima e rispetto reciproco quasi come una grande famiglia così tanto carismatica da  trascinare tante persone .
Il Presidente dell’associazione Paolo Elia è quasi come un fratello per tutti loro e questo crea un feeling tra loro che rende i balli armoniosi e perfetti con una sinergia fantastica che ti coinvolge chiunque.
Insomma è il caso dire che il Gruppo “Stelle del Sud” rappresentano quella parte dell’Italia oltre confine che promuove il MADE IN ITALY facendo conoscere ai nostri amici (nel nostro caso tedeschi) tradizioni e costumi del nostro paese che pochi conoscono.
Anna Mastrogiacomo aggiunge che è proprio il caso di dire che “Stelle del Sud” rappresentano nel loro genere sicuramente l’Italia da invidiare.

comments

L'associazione "Veronesi nel Mondo" riunita nella villa di Giovanni Rana

Il consueto appuntamento dell'associazione "Veronesi nel Mondo" si è svolto quest’anno nella splendida cornice di Punta San Vigilio, sul lago di Garda. All’interno della Villa rinascimentale, realizzata nel 1538 su disegno dell’architetto Sanmicheli e da anni sede di rappresentanza di Giovanni Rana, colosso dell’industria alimentare italiana, il 6 dicembre scorso tantissimi soci si sono riuniti per l’atteso momento conviviale.
L’incontro era stato preceduto dalla Santa Messa presso la piccola chiesa di S. Stefano a Garda, officiata da don Andrea Giacomelli e accompagnata dai canti del coro La Rocca di Garda e del tenore Enzo Badalotti. Tra i numerosi presenti, anche rappresentanti dei circoli dei Veronesi nel Mondo di Spagna, Germania, Belgio, Svizzera, Polonia, Moldavia, Cile, Argentina, Crimea e Slovacchia.
Villa San VigilioAccolti poi nella storica villa, in fondo a un viale di cipressi e circondata da un parco rinascimentale all’italiana, dal padrone di casa Giovanni Rana, dal presidente dell’Associazione, Fernando Morando e dal consigliere in rappresentanza della Regione Veneto, Massimo Mariotti, i veronesi hanno potuto gustare gli ottimi piatti preparati, anche a base delle specialità del Pastificio Rana, concludendo il pranzo con un classico natalizio: il Pandoro Melegatti con crema zabaione. Gli incontri dell’Associazione sono sempre un momento di grande amicizia, nel quale si rinnova il piacere di ritrovarsi, di scambiarsi esperienze, attorno a una tavola impreziosita dalle specialità territoriali e dalle buone chiacchiere, oltre che dalla musica.
La “Veronesi nel Mondo” è nata nel 1972 per fornire assistenza morale ed eventualmente materiale ai veronesi emigrati e a quelli che intendevano rimpatriare; per promuovere attività di studio sui problemi dell’emigrazione; per svolgere un’azione di collegamento tra gli emigrati, le loro famiglie, la terra d’origine, favorendo i contatti mediante visite, viaggi e incontri, come si legge nello statuto.

comments

Il nobile discorso di Arcobelli al CGIE

Mai nel CGIE si era udito un discorso così. Di tutto si è parlato nelle assemblee plenarie dalla costituzione dell’organismo ad oggi, da questioni tecniche a beghe partitiche, da problemi sindacali a critiche alle rappresentanze diplomatico-consolari.
Quando ha iniziato a parlare Vincenzo Arcobelli (CTIM USA) c’era ancora il solito brusio in sala, ma presto è cessato ed in un silenzio carico d’attenzione, sono echeggiate nel salone della Farnesina, termini come Patria, onore, fedeltà, italianità.
Aveva preso la parola Arcobelli per un gesto nobile. Lui, che pure poteva aspirare al posto nel CdP per l’area anglofona, chiedeva ai Consiglieri tutti di votare per l'amico e collega Riccardo Pinna, illustrando i motivi per cui era degno di stima e fiducia.
Lo ha fatto in pochi minuti che nessuno dei presenti dimenticherà guadagnandosi l’ammirazione ed il rispetto dell’intero CGIE.
Davvero la nobiltà d'animo non è acqua..

comments

Il Dizionario delle Migrazioni Italiane nel Mondo al Festival della Diplomazia

Il “Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo” e le sue prospettive di analisi sui fenomeni migratori del passato e del presente saranno al centro dell’incontro sul tema “Il valore dell’Emigrazione, il contributo delle comunità regionali italiane al progresso e allo sviluppo dei Paesi ospitanti”, che si terrà il 27 ottobre alle 18,30 presso l’UNAR Casa delle Regioni in Via Aldrovandi 16 a Roma. L’evento si inscrive all’interno dei numerosi appuntamenti del Festival della Diplomazia, in programma dal 22 al 30 ottobre a Roma, e giunto quest’anno alla sua sesta edizione sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
All’incontro, aperto dall’esecuzione dell’Inno degli Italiani nel mondo “Italia Patria mia”, su musica del compositore M° Luigi Polge, nell’interpretazione del M° tenore Giuseppe Gambi, parteciperanno Pasquale Mastracchio, Presidente UNAR Unione Associazioni Regionali, Piercamillo Falasca, economista e saggista, Gianni Lattanzio, dell’Associazione Dialoghi, Claudio Pacifico, già Ambasciatore d’Italia in Egitto, Libia e Sudan, Roberto Ruberti, Presidente AIDE Associazione Italiani d’Egitto, Flaminio Di Biagi, scrittore e docente di Italianistica alla Loyola University Chicago, Fabio Porta, Onorevole e Presidente del Comitato permanente Italiani nel mondo e promozione del Sistema Paese della Camera dei Deputati, Aldo di Biagio, Senatore e componente del Comitato per le Questioni degli Italiani all’Estero del Senato della Repubblica, Tiziana Grassi, giornalista, studiosa di migrazioni e direttore del Dizionario Enciclopedico.
Coordina l’incontro Giovanni Cipriani, Segretario generale del “Centro per la Promozione del Libro”. Il Festival della Diplomazia, nato dalla consapevolezza della centralità di Roma in ambito internazionale e animato da Giorgio Bartolomucci, sin dal titolo scelto per questa edizione, “Crescita inclusiva, diseguaglianze e squilibri politici”, focalizza temi di stringente attualità legati ai fenomeni migratori contemporanei. In quest’ottica il Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo, edito dalla SER ItaliAteneo in collaborazione con la Fondazione Migrantes della CEI, sollecita riflessioni sulla ciclicità dei flussi migratori che interpellano l’Italia, che da Paese di emigrazione è divenuto Paese di accoglienza. “Sarebbe auspicabile avere un maggiore senso della Memoria - sostiene la studiosa Grassi, tra i curatori dell’opera - e ricordare che 27 milioni di italiani sono stati costretti a emigrare tra Otto e Novecento alla ricerca di una vita migliore, proprio come coloro che oggi arrivano o transitano da noi. E’ una questione che esprime tutta l’urgenza, anche etica, di sguardi più maturi, inclusivi e solidali nell’incontro con l’Altro, insieme alla necessità di approcci che mettano al centro l’uomo, la persona e i suoi bisogni, prima che i confini o i parametri econometrici”.

comments