Sab04292017

Last updateMar, 25 Apr 2017 10pm

Zaia spiega il NO ai veneti di Buenos Aires

Quando il Luca Zaia è entrato nel grande salone del circolo La Trevigiana di Buenos Aires, sicuramente ha avuto l’impressione di essere in una città del Veneto.
Ad aspettarlo c'erano circa 400 emigrati veneti per un incontro conviviale – come si usa da queste parti – a base di piatti veneti e rallegrato da musiche italiane.
Erano presenti i due big della comunità italiana in Argentina, l’On. Ricardo Merlo e il Sen. Luigi Pallaro, entrambi di origine veneta.
Ai suoi corregionali, Zaia ha spiegato perché votare NO al Referendum e, a sentire i commenti fra i tavoli – spesso in dialetto veneto – sembravano più che convinti.
Nulla a che vedere con l’incontro “obbligato” della Boschi. Qui la gente è venuta con entusiasmo, senza essere stata sollecitata da nessuno. E Zaia ha viaggiato – da solo, senza codazzo - a spese sue e non dei contribuenti.

comments