Nuovi dettagli sull'arresto di Romagnoli

Stanno uscendo nuovi dettagli sull'arresto dell'ex deputato Massimo Romagnoli in Montenegro.
L'Osservatorio Italiano (osservatorioitaliano.org) ha pubblicato  il mandato d'arresto internazionale dell'Interpol Washington (VEDI)  nel quale è scritto che Romagnoli ed i suoi due complici  sono stati oggetto di indagine tra maggio e ottobre come membri di un’organizzazione criminale per la vendita all’organizzazione terroristica FARC (Forze Armate  Rivoluzionarie della Colombia) di armi, tra le quali mitragliatrici e missili anti-aereo, destinate a colpire mezzi e cittadini americani in Colombia.
A quanto pare Massimo Romagnoli è caduto in una trappola ben architettata assieme a due rumeni, Cristian Vintila, un personaggio di spicco del Spd, il partito rumeno di sinistra nel quale si sono riciclati molti appartenenti al partito comunista di Ceausescu, e a Virgil Flaviu Georgescu.
Sarebbe stato proprio quest’ultimo, un broker di armi, ad avere messo in contatto il trafficante d’armi Vintila e Romagnoli con tre persone che si presentavano come rappresentanti delle FARC, ma in realtà erano agenti della DEA sotto copertura.
Da Marzo ad Agosto 2014 tutti i contatti telefonici e di persona di Romagnoli, Vintila e Geurgesco con questi agenti sono stati registrati audio-video.
In particolare c’è una registrazione audio-video dell’8 ottobre di una riunione a Tivat in Montenegro durante la quale Romagnoli spiega di essere in grado di procurare falsi documenti europei per il trasporto delle armi e mostra un esempio.
E poi arriva la parte più terribile: c’è scritto nel documento che, dopo che gli agenti sotto copertura hanno dichiarato che le armi destinate sono destinate a colpire mezzi e cittadini americani in Columbia, Romagnoli tranquillamente tira fuori un catalogo di armi (nel documento americano chiamato “catalogo Romagnoli”) con foto e quantità di diversi sistemi d’armamento.  E, dopo che gli è stato puntualizzato che  i suoi interlocutori lavorano per le FARC e vogliono armi per abbattere elicotteri americani, Romagnoli si mette a discutere come ricevere il pagamento delle armi.
Ora Romagnoli e gli altri due rischiano una condanna all'ergastolo per reati intenzionalmente rivolti contro cittadini americani.

comments