Sab04212018

Last updateLun, 02 Apr 2018 11pm

Non è certo questa l'italianità che ci rende orgogliosi

La notizia nuda e cruda è che il Console Generale d'Italia, un Senatore della Repubblica, il rappresentante della più grande industria italiana e la Città di Buenos Aires più altri si riuniranno nel segno di ammiccamenti mafiosi: "Il Padrino", "Sappiamo quanto sia importante la famiglia". Capisce?!".
Ma non può essere. Crediamo che tutti questi personaggi si trovino coinvolti inconsapevolmente in uno scherzo di pessimo gusto dal quale speriamo si dissocino immediatamente.
La Mafia, che si è macchiata di ogni sorta di crimine, è qualcosa di troppo tragicamente serio per giocarci su. Rappresenta la parte peggiore della nostra Italia, quella di cui ci vergogniamo profondamente e per la quale soffriamo prevenzioni nei nostri confronti in giro per il mondo.
Chi ha ideato questa brutta cosa lo ha fatto probabilmente con intenti scherzosi, ma deve rendersi conto che non si può assolutamente scherzare sulla Mafia, che è il cancro dell'Italia, come nessuno si permetterebbe di scherzare sul cancro di una persona. Non c'è nulla di simpatico nell'organizzazione del crimine, della morte, della distruzione, della corruzione.
Altre volte, in altri luoghi, ci sono stati episodi simili, sempre e dovunque incontrati da esecrazione.
Non facciamola lunga, ci siamo capiti. Venga subito annullato questo evento sbagliato e non parliamone più.

comments