Dom01212018

Last updateGio, 18 Gen 2018 8pm

Cinese la madre di Leonardo da Vinci?

Tutto il mondo parla della teoria del nostro Angelo Paratico
STEFANO PELAGGI - Chiamiamo Angelo Paratico, il nostro collaboratore a Hong Kong, dopo aver notato una incredibile attività attorno al suo nome. La tempesta mediatica è scoppiata dopo la pubblicazione di un articolo sul South China Morning Post, il principale quotidiano di Hong Kong in lingua inglese, nel quale Angelo parla di Leonardo Da Vinci.
In linea abbiamo trovato un suo articolo pubblicato sul blog di Dino Messina del Corriere della Sera (LEGGI) nel quale presenta la propria ardita teoria, secondo la quale la madre di Leonardo Da Vinci sarebbe stata una schiava domestica cinese e non una contadinella di Vinci.

Allora, Angelo, che hai combinato questa volta? Anche alla radio italiana hanno parlato del successo che sta avendo la tua originale idea.
Vero, Stefano, una bufera mediatica!

Una cosa buona, vogliamo sperare, non negativa?
Certo, ma un poco prematura, avrei preferito attendere ancora qualche mese. Parliamo di un libro che ho già scritto, in inglese, ma che non è ancora stato pubblicato. Ho solo un accordo verbale con un editore cinese, che lo sta facendo tradurre. Pensa che nella sola Cina e Taiwan, nel solo giorno di mercoledì 3 dicembre, in più di cinque milioni hanno clikkato su vari blog e articoli che riguardano la mia teoria sulla madre di Leonardo e in centosessantamila hanno lasciato dei commenti. Potenza di Leonardo e del nazionalismo cinese!

E com'è iniziata questa valanga?
Da un articolo in inglese sul mio blog (LEGGI) nel quale descrivevo la somiglianza fra un misterioso schizzo di una chiesa – un’opera certa di Leonardo Da Vinci - conservato a Venezia alle Gallerie dell’Accademia e la sua somiglianza con la facciata della Chiesa del Gesù di Roma, la sede dei Gesuiti, disegnata da Giacomo Dalla Porta e costruita trent’anni dopo la morte di Leonardo. Sappiamo che il codice di Bill Gates, acquistato per 31 milioni di dollari nel 1994 dal fondatore di Microsoft, è stato posseduto da un Guglielmo Dalla Porta, un altro architetto imparentato con  l’autore della facciata della Chiesa del Gesù. Dunque lo schizzo del genio fiorentino precedeva di trent’anni lo stile architettonico barocco rappresentato da quella facciata. Quella chiesa è stata poi un esempio per la costruzione di altre chiese gesuitiche in giro per il mondo, inclusa la cattedrale di San Paolo di Macao, progettata dal beato Carlo Spinola s.j. che fu poi martirizzato in Giappone.
Il blog venne notato a Macao e un quotidiano della ex colonia portoghese di Macao, Ponto Final, che mi aveva intervistato. Tale articolo in portoghese venne notato da una giornalista del South China Morning Post, Raquel Carvalho, che mi chiese di incontrarla per preparare un’articolo. Durante il nostro incontro, al circolo dei corrispondenti esteri di Hong Kong, mi chiese perché ero interessato a Leonardo e fu così che le parlai del libro al quale sto lavorando da tre anni, che verste sulle influenze orientali in Leonardo, forse riconducibili a sua madre. La cosa la interessò molto, a tal punto che la chiesa di Macao venne posta in secondo piano.

E poi?
E poi l’articolo di Raquel venne ripreso dal Daily Mail di Londra, poi dal Telegraph, e da un gran numero di giornali sudamericani. Dalla Pravda, da Die Welt, dal Messaggero di Roma, dal Huffington Post, da Le Figaro e Liberation. La bomba è esplosa in Cina, Taiwan e Giappone. Mi ha chiamato la CNN e la BBC m'intervisterà a breve.

Notevole, vedrai che un editore importante ti contatterà per pubblicareil libro in inglese, Leonardo vende sempre bene.
Spero di sì. Comunque il libro in inglese uscirà certamente nel 2015, mal che vada accetterò l’offerta fattami da un piccolo editore di Hong Kong.

Bene, ma noi speriamo di leggerlo presto in italiano.

comments