“Lei è mio marito”, in concorso al Bari International Film Festival

Diventa donna e sposa la sua compagna, una storia vera in uscita sul grande schermo
Nell’ambito del festival internazionale del cinema di Bari, BIF, presieduto da Ettore Scola, verrà presentato in  anteprima nazionale  il docu-film “ Lei è mio marito”, regia di Annamaria Gallone e Gloria Aura Bortolini, collaboratrice de “L’Italiano”.
Il documentario affronta il caso del cambiamento di sesso, avvenuto all’età di 51 anni, da parte
di un affermato avvocato di Conegliano e le reazioni della sua compagna, diventata poi sua moglie, che gli resta al fianco durante tutto il difficile percorso verso una nuova identità sessuale.
La troupe ha filmato durante tre anni l’intera vicenda:  dal periodo di trasformazione che precede la complessa operazione chirurgica, affrontata in  California, alla nuova vita dell’avvocato ritratta sia nella sfera famigliare che in ambito lavorativo.
La sua testimonianza si alterna a quella della compagna di  vita che ha accettato di sposarlo nel dicembre 2012, dopo averlo assistito nelle varie tappe.
L’opera intende mettere in risalto anche tale figura femminile con tutti i suoi dubbi interiori sulla trasformazione dell’uomo di cui si era innamorata e sul futuro del loro rapporto. A tutt’oggi lo status giuridico del protagonista è ancora maschile, in attesa della decisione della Corte Costituzionale sul riconoscimento dei matrimoni fra persone dello stesso sesso.
La giuria della sezione dedicata ai documentari sarà presieduta dal critico e documentarista Achille Bonito Oliva e composta da 30 spettatori.
Il docu-film della durata di 50 minuti è già stato presentato al festival di Salonicco, in Grecia ,dal 14 al 23 marzo e presto uscirà nelle sale, con una serata speciale a Treviso e Conegliano.

comments