Gio07182019

Last updateMar, 16 Apr 2019 12pm

Argentina

Buenos Aires celebra ITALIA

Fervono i preparativi per il grande evento "Buenos Aires celebra Italia" che avrà luogo domenica 6 ottobre in Av. de Mayo e Bolivar a partire dalle 12.
Il Governo della Città di Buenos Aires organizza assieme alle associazioni italiane questo festoso omaggio alla più grande comunità della capitale e del Paese intero come già avviene da qualche anno con una partecipazione favolosa, lo scorso anno sono si è valutato che ci siano state oltre 20.000 persone.

comments

Leggi tutto...

Comites Rosario: Franco Tirelli (MAIE) eletto Presidente

Il Com.It.Es di Rosario, riunito in assemblea plenaria, sabato 14 settembre scorso, ha eletto in seconda convocazione a larga maggioranza l'avv. Franco Tirelli Presidente. La presidenza del Com.It.Es. di Rosario, il secondo dell’Argentina per numero di connazionali rappresentati, che era vacante dal mese di agosto, va quindi al noto  avvocato rosarino, Franco Tirelli, dirigente del Movimento Associativo Italiani all’Estero e candidato per il Senato nelle elezioni di febbraio scorso nella lista MAIE.

comments

Leggi tutto...

La quinta edizione del PREMIO L’ITALIANO a Buenos Aires

Il 10 aprile, nel prestigioso salone della Borsa di Buenos Aires, avrà luogo la cerimonia della consegna del “Premio L’Italiano – All’Eccellenza dell’Italianità” a cura de “L’Italiano”, il quotidiano italiano di Buenos Aires, quest’anno in collaborazione con l’UGL.
Il premio viene assegnato a personalità italiane o di origine italiana ai vertici della società argentina che hanno conservato gelosamente ed orgogliosamente la loro italianità
Dal 2013 hanno ritirato il “Premio L’Italiano”, fra gli altri, Papa Francesco, la Vice Presidente della repubblica Argentina Gabriela Michetti. Jorge Macri, ministri, intellettuali, scienziati, artisti. Premiate anche personalità italiane, distintesi per lo spirito di cooperazione con l’Argentina, come il Rettore dell’Università La Sapienza di Roma, Eugenio Gaudio.
A partire da questa edizione verranno premiate anche personalità del Paraguay.
Il comitato selezionatore ha reso noti i nominativi dei premiati di quest’anno:
•    Gabriel Diego Martino, Vice Presidente di IDEA (Istituto per lo sviluppo imprenditoriale dell’Argentina), nel direttorio di ARGENTON (l’ente che promuove l’esportazione di servizi, presidente di HSBC Valori, direttore di HSBC Latin America Holdings, membro del consiglio d’amministrazione della Fondazione dell’Ospedale di Cliniche e del consiglio di amministratore di Junior Achievement Argentina.
•    Liliana Franco, Opinionista di intratables in America TV.
•    Carlos Alberto Arecco, Presidente della Borsa Valori di Baia Blanca.
•    Valeria Cavallo, Direttrice di INFOBAE la news site più letta in Argentina, ma anche in Venezuela, Messico, Spagna e USA.
•    Rolando Barbano, Capo Redattore del quotidiano Clarín. Opinionista di "Lanata sin filtro", Radio Mitre. Autore di molti libri.
•    Marcelo Longobardi, Giornalista, opinionista e conduttore radio.
•    Agostino Fontevecchia, Responsabile contenuti  digitali e multimedia dell’ Editorial Perfil, che ha circa il 30% del mercato editoriale argentino.
•    Victoria Giarrizzo, Economista e ricercatrice dell’ Universidad de Buenos Aires (UBA.
•    Alberto Dalla Via, Professore Titolare di Diritto Costituzionale nella Facoltà di Diritto dell’ Universidad de Buenos Aires. Accademico dell’ Academia Nacional de Ciencias Morales y Políticas e Membro corrispondente della Real Academia de Ciencias Morales y Políticas de España. - Presidente della’Asociación Argentina de Derecho Constitucional. Membro dell’ Instituto Iberoamericano de Derecho Constitucional e dell’ Academia Internacional de Derecho Comparado. - Presidente della Cámara Nacional Electoral. - Direttore Onorario dell’ Instituto de Ciencia Política y Constitucional de la Sociedad Científica Argentina. – Consigliere Titolare del Consejo Argentino para las Relaciones Internacionales (CARI). - Autore di più di venti libri e di più di duecento articoli.
Per il Paraguay:
•    Luis Alberto Castiglioni Soria, Ministro degli Esteri, è stato senatore (2013-2018) e portavoce, Vice Presidente della Repubblica (2003-2008), Deputato Nazionale (1998-2003) e Representante ante la Representante ante la Convención Nacional Constituyente (1991-1992).

comments

Anche gli italiani di Mar del Plata vogliono che Colombo rimanga a Buenos Aires

Qualche isolato "collaborazionista" aveva tentato di fare apparire crepe nella Comunità italiana di Mar del Plata.
Per cancellare definitivamente ogni dubbio, ben 23 Associazioni italiane di Mar del Plata si sono riunite ed hanno approvato una risoluzione in 3 punti, che hanno inviato al governo argentino, alle autorità diplomatico-consolari, alla municipalità, a Feditalia ed a Fediba:

1. La Collettività italiana di Mard del Plata non è d´accordo con la rimozione del monumento a Cristoforo Colombo da Buenos Aires;
2. Desideriamo che detto monumento rimanga dove è sempre stato;
3. Non abbiamo dato mandato a nessuno perché a nostro nome si facesse portavoce di un presunto desiderio di ricollocare il monumento a Mar del Plata.
Asociacion Civil Dante Alighieri
Asociacion Italiana del Puerto Casa Italia
Asociacion Regional Campana
Asociacion Emilia Romagna
Centro Abruzzese Marplatense
Centro Italiano Marplatense
Centro Laziale Marplatense
Centro Pugliese Marplatense
Circulo Calabres de Mar del Plata
Circulo Italiano
Circolo Sardi Uniti Grazia Deledda
Colectividad Mafaldesas y Molisana
Famiglia Toscana de Mar del Plata
Familia Piemunteisa de Mar del Plata
Família Umbra de Mar del Plata
Fogolar Furlan
Societad Italiana de Socorro Mutuos J. Garibaldi y XX Septiembre Unidas
Union Regional del Molise
Union Regional Marchigiana
Union Regional Siciliana Argentina

comments

L'UGL nella pampa argentina

Daniel Bellicoso, dirigente del Sindacato del Commercio della CGT, ha accompagnato il Segretario generale dell'UGL, Paolo Capone, ed il Segretario nazionale dei Chimici, Luigi Ulgiati, a Chivilcoy, una città nella pampa argentina a crca 160 chilometri da Buenos Aires per una visita alle strutture sindacali di quella città.
A Chivilcoy il Sindacato del Commercio ha un poliambulatorio con una sessantina di medici, una scuola di formazione con molte aule attrezzate ed un centro sportivo-ricreativo. Tutto a disposizione gratuitamente degli iscritti e, con modesto contributo, di tutta la popolazione.
Dopo l'intervista da parte di un canale televisivo ed un quotidiano locali, Capone ed Ulgiati sono stati invitati ad un "asado", il tipico pranzo di carne alla brace argentino. Questo è stato l'ultimo di una lunga serie di eventi ed incontri della delegazione dell'Ugl nel corso della settimana di permanenza in Argentina.

comments

Prorogata di 3 mesi la misura cautelare che proibisce il trasloco del Monumento a Colombo

Sample image

Fino a dicembre la statua non può essere spostata dalla piazza dietro la Casa Rosada

La Giudice M. Cristina Carrión de Lorenzo del Juzgado contencioso administrativo federal 12 ha deciso di prorogare di 3 mesi, e/o fino a che non venga decisa la questione di fondo, la risoluzione del 12 giugno 2013 che proibisce il trasloco del monumento a Cristoforo Colombo e che qualsiasi azione nei confronti dello stesso deve essere concordato con il Governo della Città di Buenos Aires.

Altrimenti sarebbe scaduto il 12 settembre il tempo che la giudice María Alejandra Biotti aveva stabilito per la non trasferibilità del monumento caro agli italiani. Con la decisione della giudice Carrión de Lorenzo questo tempo è stato prolungato fino a dicembre. Poi si vedrà, ma intanto il 30 agosto la Legislatura porteña aveva approvato un progetto di legge del deputato della Coalición Cívica Fernando Sánchez che dichiara il monumento a Colombo "bene integrante del patrimonio culturale della città di Buenos Aires".

comments

Un’altra intensa giornata a Buenos Aires per i dirigenti dell’Ugl con incontri ad alto livello

Diritti umani
Il leader dell’Ugl, Paolo Capone, accompagnato da Luigi Ulgiati, Segretario della Federazione nazionale chimici e Francesco Alfonsi, Segretario della Federazione nazionale trasporto aereo, è stato ricevuto da Claudio Avruj, che nel Governo argentino si occupa dei diritti umani e del pluralismo culturale, presso i locali che furono dell’ESMA (la Scuola di Meccanica della Marina) durante la dittatura militare, dove ci fu uno dei principali centri clandestini di detenzione, tortura ed  eliminazione.
Al termine di una lunga chiacchierata su vari aspetti dei diritti umani come affrancamento dal bisogno, diritto alla casa, al lavoro e ad una vita dignitosa, Claudio Avruj ha delegato il suo più stretto collaboratore, Julio Croci, direttore nazionale del Pluralismo e Interculturalità, di studiare assieme all’Ugl, possibili protocolli d’intesa per progetti comuni.

Visita alla CGT (Confederacion General del Trabajo)
La delegazione si è poi spostata presso la sede centrale della CGT, dove è stata accolta dal dirigente sindacale  Daniel Bellicoso e da Argentino “Tino” Geneiro, Segretario della Formazione Professionale dell’Unione dei Lavoratori gastronomici, alberghieri e del turismo. Anche qui sono stati individuati interessanti spunti per una stretta collaborazione fra la Confederazione sindacale italiana e quella argentina.

Ambasciata
All’Ambasciata italiana è stato il Min. Cons. Stefano Canzio, Vicario dell’Ambasciatore Teresa Castaldo fuori sede, a dare il benvenuto ai dirigenti sindacali italiani, che ha ringraziato per l’ottimo programma di incontri molto utile per i rapporti fra i due Paesi.

Lectio magistralis
In tarda serata c’è stata l’attesa lectio magistralis del Segretario Capone all’ Istituto di Specializzazione Post-laurea dell'Ordine degli Avvocati di fronte ad un pubblico selezionato di magistrati ed avvocati.

 

 

comments

Premio L’Italiano in Argentina e in Paraguay

La quinta edizione del Premio L’Italiano, promosso dal quotidiano italiano in Argentina, si è svolta mercoledì 10 aprile nello splendido salone della Borsa di Buenos Aires.
Questa volta nessun politico fra i premiati, ma importanti imprenditori, il più grande editore, economisti, giornalisti di primo piano.
A rappresentare il Comitato organizzatore Gian Luigi Ferretti, Arturo Curatole e Tullio Zembo. Coadiuvati dall’Ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo, dal Console generale Riccardo Smimmo,  dal presidente di Fiat Argentina Cristiano Rattazzi, dal presidente della Borsa Adelmo Gabbi e dall’Addetta culturale dell’Ambasciata argentina a Roma Irma Rizzuti e dal presidente della Camera di Commercio Giorgio Alliata di Montereale.
Anche questa volta l’evento è stato solenne e commuovente allo stesso tempo ed ha avuto grande risalto nei media argentini.
Due giorni dopo ad Asuncion c’è stata la presentazione del Premio che dal prossimo anno si svolgerà in Paraguay con le stesse modalità dell’Argentina. Per l’occasione Gian Luigi Ferretti,  Elisabetta Deavi e Mario Bort hanno premiato il Ministro degli Affari esteri del Paraguay, Luis Castiglioni  coadiuvati da Gabriele Philips Annis, Ambasciatore d’Italia ad Assunzione, Viviana Ruggero, Presidente Società Dante Alighieri, Lia Bonifazi, Presidente Ospedale Italiano e dal Notaio Dr. Rodolfo Ricciardi, Presidente Camera Commercio Italo-Paraguaya.

comments

Settimana cucina Italia in Argentina, successo nel segno della tradizione

A Buenos Aires una nuova generazione di chef in difesa delle ricette italiane. L'ITALIANO protagonista.
MARTINO RIGACCI (Ansa) - Sulla scia di una lunga e consolidata presenza nel paese, in Argentina la cultura gastronomica italiana continua a rafforzarsi e rimane sotto i riflettori di pubblico e critica.
La 'Settimana della cucina italiana', giunta ormai alla sua quinta edizione, ha presentato in questi giorni menu' speciali a prezzi promozionali in più di 40 ristoranti e pizzerie italiane della città, dando uno spazio rilevante anche ai gelati artigianali e alle paninoteche. Il gran 'finale' dell'iniziativa si è svolto presso la 'Usina del Arte', uno spazio ristrutturato qualche anno fa nell' ex centrale della "Compania Italo-Argentina de electricidad", tra le sedi culturalmente più dinamiche della citta'.
L'evento ha quindi chiuso con una fiera di prodotti, degustazioni e cibi, oltre ad un programma artistico. Il quotidiano Clarin ha sottolineato l'importanza della "festa bianca, rossa e verde" dell'Usina, mettendo d'altra parte in evidenza l'emergere di "una nuova generazione di cuochi italiano, o italo-argentini, che difendono la trincea della vera cucina tricolore".
Il riferimento è al processo di costanti cambiamenti, anche apparentemente insignificanti, nelle ricette portati anni fa nel paese dalle diverse ondate migratorie, modifiche poi quasi 'consolidate' in una sorta di 'nuova cucina italo-argentina', molto vicina ai gusti di Buenos Aires, meno alla tradizione italiana.
A sottolineare questa tendenza è tra gli altri Pietro Sorba, genovese, giornalista e scrittore enogastronomico di Buenos Aires, il quale ricorda d'altro lato come ormai l'evento della 'Semana italiana' sia diventato "un fenomeno non solo rilevante, ma ormai quasi di massa". La 'Settimana' è uno degli spazi chiave dell'Estate Italiana, la rassegna culturale ad ampio raggio che si svolge una volta l'anno promossa dall'ambasciata e dal consolato, oltre, tra gli altri, dal giornale L'Italiano, Enit, ministero della cultura di Buenos Aires e l'Istituto italiano di cultura.

comments

Sottocategorie