Mar10172017

Last updateGio, 12 Ott 2017 5pm

In preparazione la Settimana de L’Italiano a Buenos Aires

Il quotidiano italiano di Buenos Aires annuncia la “Settimana de L’Italiano a Buenos Aires” che avrà luogo dal 29 Agosto al 4 Settembre nell’ambito del Verano Italiano organizzato congiuntamente da Ambasciata d’Italia, Ministero della Cultura della Città di Buenos Aires, Consolato generale d’Italia, Istituto Italiano di Cultura, ENIT e ICE-Agenzia.
Uno degli eventi principali sarà la quarta edizione della Settimana della Cucina Italiana curata, come sempre, dal famoso enogastronomo Pietro Sorba. I migliori ristoranti italiani della città offriranno menu promozionali. Domenica 4 Settembre ci sarà il gran finale nella meravigliosa Usina del Arte nel quartiere de La Boca con degustazioni, conferenze e spettacoli. Protagonista quest’anno la cucina lucana grazie alla Regione Basilicata ed alla FABA, la Federazione delle Associazioni della Basilicata in Argentina: verranno due chef dalla Basilicata che lavoreranno prodotti tipici della regione fatti arrivare appositamente dall’Italia.
Il 31 agosto ci sarà la cerimonia del Premio L'Italiano all’Eccellenza dell’Italianità in Argentina, anch’esso giunto alla quarta edizione. Anche quest'anno saranno premiati personaggi italiani o di origine italiana di primissimo piano che si sono particolarmente distinti nell’ambito delle loro attività: esponenti del Governo, personaggi televisivi, scienziati, giornalisti.
Il Comitato selezionatore - composto da Gian Luigi Ferretti, fondatore de L’Italiano, Arturo Curatola, Vicepresidente della Camera di Commercio Italiana in Argentina, Tullio Zembo e Marcelo Bomrad, rispettivamente direttore e direttore editoriale del quotidiano – annuncerà i nominativi fra una decina di giorni.
Il primo Settembre l’Istituto Italiano di Cultura ospiterà l’interessantissima conferenza “Little Italies: Creatività, Cibo e Cultura nel mondo” tenuta dalle professoresse Donatella Strangio (La Sapienza Università di Roma, Dipartimento Memotef),  Rosa Tamborrino (Politecnico di Torino, Dipartimento di Architettura e Design) e Maria Ines Barbero (Storia d'impresa della UBA di Buenos Aires).
Sono inoltre in preparazione altre attività come premi e attribuzione di vetrofanie a ristoranti e pizzerie veramente italiani.

comments