Lun07162018

Last updateDom, 15 Lug 2018 10am

BRUTTA FIGURA DI RENZI O DEI GIORNALI?

Come è facile ingannare i media
Il canale di Miru e Sten “Mia Sorella” ha postato su YouTube il filmato della Lectio Magistralis di Renzi all’Università di Buenos Aires sotto il titolo “Renzi declama Miguel Borges, il grande poeta sordo” e col testo: "15 febbraio 2016: nella Lectio Magistralis alla facoltà di scienze economiche dell’Università di Buenos Aires, il Presidente del Consiglio della Repubblica italiana Matteo Renzi si mette improvvisamente a declamare in spagnolo un'orrenda e anonima poesiola attribuendola erroneamente a Jorge Luis Borges".

E ci sono cascati tutti, dal Corriere della Sera (http://video.corriere.it/renzi-declama-all-universita-buenos-aires-poesia-borgesma-non-sua/235f5cee-d57a-11e5-bbd0-dbbf7f226638) a Il Giornale (http://www.ilgiornale.it/news/politica/renzi-recita-testo-borges-sbaglia-poesia-1226209.html), a Il Fatto Quotidiano (http://tv.ilfattoquotidiano.it/2016/02/17/gaffe-di-renzi-legge-borges-ma-poesia-non-e-dello-scrittore-argentino-i-precedenti-di-mastella-e-bressa/481447/)
e così via.

Eppure si doveva capire che si trattava chiaramente di una bufala già dal titolo. Borges si chiamava Jorge Luis e non Miguel, era cieco e non sordo.

In un primo tempo ci siamo cascati anche noi, poi un amico ci ha informato che la poesia in questione è il Poema dell’amicizia, in Poesie (1923-1976) di Jorge Luis Borges, in italiano e spagnolo edizioni B.U.R. 2004.

comments