Ven11242017

Last updateMar, 14 Nov 2017 3am

Un’altra intensa giornata a Buenos Aires per i dirigenti dell’Ugl con incontri ad alto livello

Diritti umani
Il leader dell’Ugl, Paolo Capone, accompagnato da Luigi Ulgiati, Segretario della Federazione nazionale chimici e Francesco Alfonsi, Segretario della Federazione nazionale trasporto aereo, è stato ricevuto da Claudio Avruj, che nel Governo argentino si occupa dei diritti umani e del pluralismo culturale, presso i locali che furono dell’ESMA (la Scuola di Meccanica della Marina) durante la dittatura militare, dove ci fu uno dei principali centri clandestini di detenzione, tortura ed  eliminazione.
Al termine di una lunga chiacchierata su vari aspetti dei diritti umani come affrancamento dal bisogno, diritto alla casa, al lavoro e ad una vita dignitosa, Claudio Avruj ha delegato il suo più stretto collaboratore, Julio Croci, direttore nazionale del Pluralismo e Interculturalità, di studiare assieme all’Ugl, possibili protocolli d’intesa per progetti comuni.

Visita alla CGT (Confederacion General del Trabajo)
La delegazione si è poi spostata presso la sede centrale della CGT, dove è stata accolta dal dirigente sindacale  Daniel Bellicoso e da Argentino “Tino” Geneiro, Segretario della Formazione Professionale dell’Unione dei Lavoratori gastronomici, alberghieri e del turismo. Anche qui sono stati individuati interessanti spunti per una stretta collaborazione fra la Confederazione sindacale italiana e quella argentina.

Ambasciata
All’Ambasciata italiana è stato il Min. Cons. Stefano Canzio, Vicario dell’Ambasciatore Teresa Castaldo fuori sede, a dare il benvenuto ai dirigenti sindacali italiani, che ha ringraziato per l’ottimo programma di incontri molto utile per i rapporti fra i due Paesi.

Lectio magistralis
In tarda serata c’è stata l’attesa lectio magistralis del Segretario Capone all’ Istituto di Specializzazione Post-laurea dell'Ordine degli Avvocati di fronte ad un pubblico selezionato di magistrati ed avvocati.

 

 

comments